Il Comitato permanente “Giovanni Maria Sabino” – per la musica, l’arte e la cultura, nasce nel 2004 dalla volontà di alcuni musicisti coinvolti dal promotore dell’iniziativa Paolo Valerio, di avviare un percorso di conoscenza e approfondimento della figura di questo antico concittadino, Giovanni Maria Sabino, di cui si era trovata traccia su alcune enciclopedie della musica.

Da queste prime notizie rinvenute, nonostante la loro frammentarietà ed esiguità, si intuiva che sarebbe stato necessario avviare un serio progetto di ricerca in quanto tutto faceva presagire che si trattava di un personaggio che avrebbe riservato delle interessanti novità,. È iniziata così una prima fase di sensibilizzazione delle Istituzioni e degli organismi culturali presenti sul territorio circa il tema del Barocco in quanto il nostro musicista aveva operato in questo contesto culturale durante la sua carriera svoltasi a Napoli nella prima metà del Seicento.

sabino

Sono stati organizzati una serie di eventi culturali, coinvolgendo anche l’I.T.C. “Sandro Pertini” per fare conoscere Giovanni Maria Sabino anche al mondo giovanile, per preparare il contesto cittadino ad accogliere questa “scoperta” come una possibilità di sviluppo se affrontata con la dovuta serietà e continuità integrandola con le altre risorse presenti sul territorio.

Dopo aver riscontrato un effettivo interesse da più parti è iniziata la fase della ricerca vera e propria contattando degli esperti di fama internazionale in questo settore ottenendo la loro disponibilità in quanto condivisa l’idea della necessità di fare luce sulla vicenda storica e musicale del Sabino musicista di grande levatura artistica.

Adesso si vuole proseguire questo percorso attivando dei laboratori di approfondimento della musica antica e barocca con i legami che la legano a quella moderna aperti a tutti, e incontri di approfondimento dei tanti scorci di storia locale che sono venuti a galla grazie alle ricerche effettuate per questa occasione.